Martedì 28 Aprile

Buongiorno!

Oggi vi portiamo su terreni molto "umani": psicologia, comportamento, cultura.

  • Iniziamo con un video per riflettere sul "gioco":
    • Il gioco e il suo significato
  • Come secondo argomento, ne abbiamo scelto uno abbastanza impegnativo, trattato però con una certa leggerezza:
    • A che cosa serve la felicità?


  • Vediamo ora, è il caso di dirlo, ciò che ci trasmettono i nostri occhi:
    • I tuoi occhi NON capiscono la realtà


  • Infine, alcune osservazioni serie e speriamo utili su un certo uso del linguaggio comune:
    • La manipolazione Linguistica (dr. Roberto Ruga, psicologo)




E i numeri dispari fino a 99? Che fine hanno fatto?

Ultimo, ma non ultimo, riprendiamo il discorso sul giochino dei numeri dispari moltiplicati fra loro. Si chiedeva di "indovinare" l'ultima cifra (e solo quella) del prodotto di tutti i numeri interi dispari da 1 a 99 incluso. Alcuni di voi hanno risposto, ma qui ci interessa capire come ci si arriva senza fare tutte le moltiplicazioni. A questo scopo, ricordiamo dai tempi di scuola il criterio di divisibilità per 5: sono divisibili per 5 (o ugualmente multipli di 5) tutti e soli i numeri interi che terminano con zero o 5. In particolare, quelli che terminano con zero sono numeri pari. Allora, moltiplicando fra loro tanti numeri dispari come quelli del giochino non potremo mai ottenere un numero pari. D'altra parte, il numero 5 è uno dei numeri che dovevamo moltiplicare fra loro, quindi il risultato sarà un numero dispari divisibile (o multiplo) per 5. Questo ci porta a concludere che il nostro numero (enorme) ottenuto con quella moltiplicazione dei numeri dispari da 1 a 99 abbia come ultima cifra proprio 5.

Se non ne siete convinti, parliamone via mail!
Vi invitiamo anche, se avete osservazioni, consigli, proposte, a scriverci, rispondendo a una delle mail quotidiane (o quasi) con le quali abbiamo preso a invadere la vostra casella di posta.

Buon proseguimento, verso tempi migliori per tutti.