Docente: Massimo Neri

Massimo Neri, nato a Città della Pieve nel 1970, è un appassionato cultore di storia locale con la passione per le ricerche archivistiche.
Nel corso dei decenni ha collaborato con l'OPM (Organizzazione Penitenziaria Militare) di Roma per uno studio del sistema di fortificazioni della Capitale, con il Centro Culturale “Gens Valia” di Montepulciano per la storia della Valdichiana, con il Prof. Antonio Bechelloni (Docente di Civiltà e Storia Italiana presso l'Università Charles De Gaulle-Lille 3) e con il Prof. François Frimaudeau (Membro dell'Associazione Culturale francese “Amis du Vieux Nérac” e specialista della Resistenza nella regione di Lot et Garonne) per la scoperta della figura di Livio Mollichella, maquisard pievese morto in terra di Francia e con la Sezione Reduci e Combattenti di Monteleone d'Orvieto per una ricerca sui combattenti nelle Guerre Mondiali.

Infermiere Professionale presso la S.C. di Oncoematologia Pediatrica del “S. Maria della Misericordia” dal 1997 con Abilitazione alle Funzioni Direttive.

Corsi presso la Libera Università di Città della Pieve
  • Anno Accademico 2017-2018
    • “Città della Pieve dal nazifascismo alla Liberazione: settembre 1943 – luglio 1944. I 10 mesi che sconvolsero il nostro mondo – storie, documenti, personaggi”
    • “Città della Pieve nella guerra civile: dalla strana fuga del Maresciallo Bastico all'omicidio Giorgi Pierfranceschi”
  • Anno Accademico 2018-2019:
    • “Cuori rossi, cuori neri: Città della Pieve dal primo dopoguerra all'avvento del fascismo”
 Pubblicazioni
  • “Cavalieri di un'Apocalisse- la Grande Guerra dei Pievesi”